Bacheca sindacale – Istituto Roli

Istituto Comprensivo Statale Giancarlo Roli – Via Sergio Forti 15 – 34148 Trieste (TS) – ITALIA

Archivi Mensili: gennaio 2015

Elezioni RSU

Da: SNALS Segreteria provinciale di Trieste
Date: 28 gennaio 2015 10:45
Oggetto: Elezioni RSU

Con preghiera di affissione agli Albi sindacali di tutti i plessi ai sensi dell’art. 49 della Legge 249/1968 e della C.M. 241/1969

manifesto RSU scuola.pdf

Annunci

vademecum commissioni elettorali

Da: sam
Date: 28 gennaio 2015 09:19
Oggetto: vademecum commissioni elettorali

Invio alla Commissione Elettorale per l’elezione delle RSU d’Istituto un breve Vademecum, con l’intento di offrire un supporto al lavoro da svolgere.
Ringrazio per la collaborazione e per l’impegno.
Giuliana Bagliani
___
FEDERAZIONE GILDA-UNAMS
Segreteria Regionale del Friuli-Venezia Giulia
SAM-Gilda
Segreteria Provinciale di Trieste
Passo Goldoni, 2 – 34122 Trieste
tel. 040 3476356
fax 040 7606176
e-mail sam-ts

Vademecum FGU commissioni elettorali.pdf

LAICITÀ E SCUOLA PUBBLICA: Corso formazione/aggiornamento personale scuola

Da: cobastrieste
Date: 26 gennaio 2015 20:08
Oggetto: Corso formazione/aggiornamento personale scuola

Si Invia in allegato:

https://proposteesterneformazioneroli.files.wordpress.com/2015/01/locandina-corso-scuole-2.pdf

in nome e per conto del CESP,domiciliato presso i Cobas Scuola FVG, comunicazione, ai sensi della normativa vigente, per Corso di aggiornamento/formazione per il personale scolastico, con preghiera di massima diffusione.
Cordialmente,
Per il CESP Trieste e FVG
***
LAICITÀ E SCUOLA PUBBLICA
Libertà di pensiero e di insegnamento: difendere i beni comuni
Sede del corso
Università degli Studi di Trieste
Edificio H3 – Aula 0B piano terra – Via Valerio n. 12/2
11 febbraio 2015
9.00 – 13.30
9.00 Registrazione partecipanti
9.15 Annamaria Rivera, antropologa, saggista, scrittrice
Laicità e rispetto del pluralismo
10.00 Marina Maria Maruzzi, docente Liceo “N. Tommaseo” di Venezia – UAAR
L’ora di religione e l’attività alternativa nella scuola italiana: riferimenti storici e problematiche
attuali
10.45 Pausa
11.00 Marcello Carcarino, docente – COBAS Trieste
La libertà di pensiero in Italia a giudizio dagli osservatori internazionali
11.20 Marco Barone, avvocato e blogger
Aspetti giuslavoristici nella laicità della scuola
11.40 Davide Zotti, docente – CESP Trieste
Una scuola senza crocifissi: vivere e pensare in modi diversi
12.00 Dibattito e conclusioni
Coordina la prof.ssa Daniela Antoni – Cesp/Cobas FVG

Il CESP è Ente Accreditato/Qualificato per la formazione del personale della scuola (Decreto Ministeriale 25/07/06 prot.869)
ESONERO DAL SERVIZIO PER IL PERSONALE ISPETTIVO, DIRIGENTE, DOCENTE E ATA CON DIRITTO ALLA SOSTITUZIONE in base all’art.64 comma 4-5-6-7 CCNL2006/2009 – CIRC. MIUR PROT. 406 del 21/02/06
– Il comma 5 dell’art.64 del CCNL qualifica la fruizione di 5 gg per la partecipazione dei docenti come un diritto non subordinato a condizioni ostative da parte dei Dirigenti Scolastici, salvo l’applicazione di criteri predeterminati di fruizione, oggetto di informazione preventiva.
– Per la pre-iscrizione inviare la domanda via fax a 040 0641343 oppure via mail a cesptrieste@libero.it ; è possibile iscriversi anche la mattina stessa, fino ad esaurimento dei posti
– Al termine dei lavori verrà rilasciato l’idoneo attestato di frequenza ai sensi della normativa vigente.

Modulo di iscrizione al CORSO REGIONALE DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DAL CESP – CENTRO STUDI PER LA SCUOLA PUBBLICA LAICITÀ E SCUOLA PUBBLICA
Libertà di pensiero e di insegnamento: difendere i beni comuni
Sede del corso
Università degli Studi di Trieste
Edificio H3 – Aula 0B piano terra – Via Valerio n. 12/2
11 febbraio 2015 9.00 – 13.30

Al CESP
____________ li , ___________________
La/il sottoscritta/o ______________________________________________________________
Nata/o a ________________________________, provincia _________ il____ / ____ / _______
domiciliata/o in ________________________________________________ cap ____________
all’indirizzo ________________________________________________________ N. _______
Tel_______________________________________________ fax _______________________
Email_______________________________________________________________________
In servizio, in qualità di _________________________________ presso la scuola/istituto ____
_________________________________________________ città ______________________
chiede di essere iscritta/o al corso in intestazione e chiede che al termine del convegno le/gli sia rilasciato
l’attestato di partecipazione.
La/il sottoscritta/o ai sensi della legge 675/96 autorizza l’associazioni CESPa trattare e comunicare i propri dati
personali ai soli fini promozionali delle attività culturali dell’associazione medesima.
Firma _________________________________

Inviare via fax allo 040 – 0641343 o via mail: cesptrieste@libero.it oppure presentare direttamente l’11 febbraio 2015 alla segreteria del Corso.
Domanda di esonero dal servizio, ai sensi della normativa vigente, per partecipazione al corso di aggiornamento regionale:
CORSO REGIONALE DI AGGIORNAMENTO/FORMAZIONE ORGANIZZATO DAL CESP – CENTRO STUDI PER LA SCUOLA PUBBLICA LAICITÀ E SCUOLA PUBBLICA
Libertà di pensiero e di insegnamento: difendere i beni comuni
Sede del corso
Università degli Studi di Trieste
Edificio H3 – Aula 0B piano terra – Via Valerio n. 12/2
11 febbraio 2015 9.00 – 13.30

Al Dirigente Scolastico di ______________________
____________, li ___________________
La/il sottoscritta/o _________________________________________________________________
nata/o a ________________________________, provincia _________ il____ / ____ / __________
in servizio presso codesta Istituzione scolastica, in qualità di _______________________________
chiede di essere esonerata/o dal servizio, ai sensi dell’art.64 c. 4,5,6,7 del CCNL 2006/2009, per partecipare
al corso di aggiornamento in intestazione che si terrà l’11 febbraio 2015 a Trieste, e si impegna a produrre il
relativo attestato di partecipazione.
_______________________
(firma)

Cobas-Comitati di Base della Scuola e Confederazione Cobas FVG
TRIESTE/TRST
via/ul. de Rittmeyer n. 6 – Tel/fax 040.0641343
Pec Mail: cobastrieste@pec.it
mail non certificata: cobasts@fastwebnet.it
Mercoledì dalle 17.00 alle 19.00 ( Confederazione e Cobas Scuola)
Mercoledì dalle 18.00 alle 19.00 Cobas Pubblico Impiego/Pensionati
http://www.cobas.it/

FLC CGIL La valorizzazione di docenti e ATA si fa per contratto e senza gerarchie

Da: flcgil
Date: 26 gennaio 2015 05:45
Oggetto: [FLC CGIL] La valorizzazione di docenti e ATA si fa per contratto e senza gerarchie

Logo FLC CGIL

La valorizzazione di docenti e ATA
si fa per contratto e senza gerarchie

Leggiamo anticipazioni sul decreto de “La Buona Scuola” e non possiamo non avvertire i nostri interlocutori governativi: la valorizzazione del personale della scuola, docente e ATA, si realizza per contratto e, per quanto riguarda la docenza, deve contenere l’esperienza maturata per anzianità, l’impegno nel lavoro d’aula, nell’organizzazione scolastica e nei territori a rischio.
Ma ciò deve avvenire senza creare gerarchie e competizione in un lavoro libero e collegiale. La Buona Scuola ha bisogno di lavoro cooperativo e paritario. E si fa con docenti, ATA e dirigenti motivati e ben pagati.

Sappia il Governo che su queste materie un intervento per legge e non per contratto è figlio di un decisionismo politico deleterio e senza sbocchi, oltre ad essere controproducente e foriero di confusione e divisione nella categoria.

Non si può dal 2007 impedire la negoziazione e imporre per legge una finta valorizzazione professionale senza prevedere risorse aggiuntive. Appare evidente l’intenzione di cancellare gli scatti di anzianità e di utilizzare quelle risorse per premiare, in modo unilaterale, solo una parte dei docenti.

Sappia ancora il Governo che percorsi divisivi fra la categoria, posticce gerarchizzazioni in un lavoro libero e autonomo, quotizzazioni fra non meritevoli (25%) e meritevoli (75%), che fra l’altro riecheggiano proposte già avanzate negli anni dell’autoritarismo berlusconiano, si scontreranno con la nostra proposta contrattuale – che stiamo illustrando in tutte le scuole d’Italia – e la nostra ferma opposizione.

E infine la FLC CGIL ribadisce che senza un organico funzionale anche per il personale ATA le scuole non potranno attuare adeguatamente i Pof di istituto.

Cordialmente
FLC CGIL nazionale

In evidenza

27 gennaio, Giorno della Memoria: guardare il male in faccia

Precari scuola: il tribunale di Napoli dice sì alla stabilizzazione

Elezioni RSU 2015: tutto quello che occorre sapere

Legge di stabilità 2015: le nostre schede di approfondimento

CGIL: lavoro, non ti lasciamo mai solo

Notizie scuola

Mobilità volontaria verso altri comparti: il bando del Ministero della Giustizia

Pensioni scuola: aumentano le domande, ma restano gli effetti della riforma Fornero

Iscrizioni scuola 2015/2016: schede sintetiche e fascicolo

Posizioni economiche ATA non ancora pagate: il MIUR chiede ancora dati agli USR

Posizioni economiche ATA non ancora pagate: il MEF dice no!

Mobilità professionale ATA, controlli ragionerie provinciali: l’11 febbraio l’incontro al MIUR

Fondo d’istituto, trasparenza nei compensi accessori e privacy: sindacati della scuola scrivono all’ARAN

Va ritirata la nota del MIUR sull’applicazione alle scuole della normativa anticorruzione

Legge di stabilità e versamento IVA: le scuole siano esentate da questo adempimento

Scuola: senza rappresentanza non c’è vera autonomia

Studenti e valutazione, un intervento di Domenico Pantaleo

Tutte le notizie canale scuola

Altre notizie di interesse

Jobs act, la Legge delega e i decreti di Natale

Conoscenda 2015. Saggezza e follia del digitale

Feed Rss sito www.flcgil.it

Scegli di esserci: iscriviti alla FLC CGIL

Servizi assicurativi per iscritti e RSU FLC CGIL

Vuoi ricevere gratuitamente i prossimi numeri del Giornale della effelleci? Clicca quiut.php?u=f807b75e4fe3e0fbe16d1c834eb633e4&m=1230

Ns notiziario 764

Da: SNALS Segreteria provinciale di Trieste
Date: 23 gennaio 2015 09:10
Oggetto: Ns notiziario 764

Nostro notiziario:

SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER LA PREPARAZIONE
AL CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI

764.pdf

Locandina DS_2015_rev02.pdf

RSU-ASSISTENTI AMMINISTRATIVI

Da: ANAAM Scuola
Date: 22 gennaio 2015 16:02
Oggetto: RSU-ASSISTENTI AMMINISTRATIVI

Trasmettiamo il documento in allegato da affiggere all’Albo Sindacale.
Cordiali saluti. Staff Anaam.

RSU-ASSISTENTI AMMINISTRATIVI.pdf

ASSEMBLEA GENERALE 28 gennaio 2015

Da: SNALS Segreteria provinciale di Trieste
Date: 21 gennaio 2015 12:33
Oggetto: ASSEMBLEA GENERALE 28 gennaio 2015

Vedi allegati.

volantino assemblea.doc

comunicato assemblea scuole.doc

FLC CGIL A proposito di assenze del personale del pubblico impiego

Da: flcgil
Date: 21 gennaio 2015 00:35
Oggetto: [FLC CGIL] A proposito di assenze del personale del pubblico impiego

Logo FLC CGIL

A proposito di assenze del personale del pubblico impiego

Smettiamola con la campagna di denigrazione che si basa su luoghi comuni col solo scopo di giustificare tagli e politiche sbagliate. Ma vediamo più nel dettaglio, e dati alla mano, se questa campagna ha fondamento.

I lavoratori italiani (tutti) sono agli ultimi posti, nelle rilevazioni internazionali, come assenze sia per malattia che in generale. Poi ci sono certamente delle differenze tra lavoratori pubblici e privati, con i dipendenti pubblici che si assentano in media per un numero maggiore di volte durante l’anno, ma per un numero medio complessivo di giorni inferiori (18 giorni di assenza complessivi l’anno per dipendente nel privato e 16.5 giorni l’anno per dipendente nel pubblico, secondo uno studio fatto dalla CGA di Mestre).

Dalle rilevazioni dell’INPS fatte nel 2013 (le ultime disponibili) si evince che i lavoratori pubblici si assentano “per malattia” in media per 10 giorni l’anno. Dunque le altre fattispecie di assenze possibili, e tra questa certamente anche quelle per fruire dei permessi per l’assistenza di cui alla Legge 104/92, risultano pari ad una media complessiva di poco superiore ai 6 giorni l’anno.

Se poi ci sono situazioni di abuso nell’utilizzo dei permessi della Legge 104/92, una legge che come sindacato vogliamo difendere come indicatore del livello di civiltà del nostro paese e come diritto indisponibile, questo non sta certo nelle modalità e quantità di utilizzo da parte dell’insieme dei lavoratori.

Qualora ci fossero delle truffe o dei falsi nelle certificazioni di tale diritto, o in qualche modalità di utilizzo, questo non è certamente imputabile a tutti i lavoratori.

Si facciano tutti gli accertamenti dovuti e non sarà certo il sindacato a difendere situazioni di illegittimità.
Ma su un punto non si può più transigere.
È ora di finirla questa campagna contro il lavoro pubblico!

Cordialmente
FLC CGIL nazionale

In evidenza

Elezioni RSU 2015: al via la presentazione delle liste

Cosa sono le RSU | Tutto sulle elezioni RSU
Normativa | Modulistica | Calendario adempimenti | FAQ
AGISCI IN RETE: materiale per la campagna elettorale

JOBS ACT, la Legge delega e i decreti di Natale

DSGA in ruolo dal 2000: la Corte dei Conti dell’Abruzzo riconosce temporizzazione e ricostruzione di carriera

Iscrizioni scuola 2015/2016: schede sintetiche e fascicolo

Notizie scuola

Istituti professionali: pubblicato il decreto sull’opzione “Coltivazione e lavorazione dei materiali lapidei"

“Geografia generale ed economica” negli istituti professionali e nel settore tecnologico degli istituti tecnici: adottate le Linee guida

Le molestie burocratiche non finiscono mai: nuovo monitoraggio del MIUR

Indennità DSGA reggenti: a breve la rilevazione del MIUR

Docenti: bandi di concorso a Trento per la scuola dell’infanzia e per la scuola primaria

Stipendio supplenti: caricati i fondi sui POS delle scuole

Problemi di accesso al sistema informatico del MIUR

Sì all’educazione ambientale come materia scolastica obbligatoria. Ma occorrono più risorse

Speciale mobilità scuola 2015/2016

Giovane studente allontanato dall’istituto a causa dell’acconciatura

Enaip Veneto: lavoratori in sciopero perché senza stipendio da quattro mesi

Elezioni RSU 2015: 22 gennaio, incontro a Buccino (Salerno)

Elezioni RSU 2015: 23 gennaio, incontro a Viareggio

Vertenza precari: 21 gennaio, incontro ad Alessandria

Vertenza precari: 26 gennaio, incontro ad Asti rivolto al personale della scuola

Dirigenti scolastici: Toscana, presidio e incontro in Prefettura a Firenze

Tutte le notizie canale scuola

Altre notizie di interesse

La FLC CGIL Trentino ha un sito web

Conoscenda 2015. Saggezza e follia del digitale

Feed Rss sito www.flcgil.it

Scegli di esserci: iscriviti alla FLC CGIL

Servizi assicurativi per iscritti e RSU FLC CGIL

Vuoi ricevere gratuitamente i prossimi numeri del Giornale della effelleci? Clicca quiut.php?u=f807b75e4fe3e0fbe16d1c834eb633e4&m=1227

Nostro notiziario n. 763

Da: SNALS Segreteria provinciale di Trieste
Date: 20 gennaio 2015 09:29
Oggetto: Nostro notiziario n. 763

Vedi allegato.

Da affiggere all’albo ai sensi dell’art. 49 della Legge 249/1968 e della C.M. 241/1969

763.pdf

ns notiziario 762

Da: SNALS Segreteria provinciale di Trieste
Date: 15 gennaio 2015 12:00
Oggetto: ns notiziario 762

Vedi notiziario allegato.

762.doc

ns notiziario 761, circolare ARAN

Da: SNALS Segreteria provinciale di Trieste
Date: 14 gennaio 2015 09:10
Oggetto: ns notiziario 761, circolare ARAN

Vedi allegati.

761.doc

circolare 1 del 2015 (0000710-2015).pdf

FLC CGIL Iscrizioni scuola 2015/2016: schede sintetiche e fascicolo

Da: flcgil
Date: 14 gennaio 2015 04:50
Oggetto: [FLC CGIL] Iscrizioni scuola 2015/2016: schede sintetiche e fascicolo

Logo FLC CGIL

Iscrizioni scuola 2015/2016:
schede sintetiche e fascicolo

A partire dal 15 gennaio e fino al 15 febbraio 2015, come previsto dalla Circolare 51/14, le famiglie possono iscrivere i propri figli alle prime classi di tutti gli ordini di scuola.

Le domande di iscrizione si presentano online, salvo alcune eccezioni, tramite il sito raggiungibile all’indirizzo www.iscrizioni.istruzione.it. Sono escluse dal sistema “Iscrizioni online” le scuole dell’infanzia, le scuole in lingua slovena, le scuole delle province di Aosta, Trento e Bolzano, i corsi per l’istruzione per gli adulti attivati anche presso le sezioni carcerarie. Per le scuole paritarie la partecipazione al progetto iscrizioni online è facoltativa.
Per effettuare le iscrizioni online le famiglie devono prima registrarsi allo stesso indirizzo web.

Insieme al nostro fascicolo sulle iscrizioni 2015/2016, una guida completa destinata alle famiglie e a tutto il personale della scuola, è possibile scaricare anche quattro diverse schede sintetiche

Cordialmente
FLC CGIL nazionale

In evidenza

Pensioni scuola: prorogata la scadenza delle domande al 17 gennaio 2015

Speciale mobilità 2015/2016

Elezioni RSU 2015: al via le procedure elettorali

Elezioni RSU 2015: modulistica

Contratto di lavoro: le nostre proposte per il rinnovo

Notizie scuola

“La Buona scuola” e legge di stabilità: i sindacati chiedono un incontro urgente al Ministro Giannini

Posizioni economiche ATA: il MIUR riapre il confronto

Graduatorie di istituto ATA: richiesta unitaria d’incontro al MIUR

Revisione delle classi di concorso: sollecitato il confronto con i sindacati

Seminario nazionale “Programma Annuale 2015”, resoconto dei lavori

Scuola: gestione delle relazioni sindacali poco accorta da parte del MIUR

Precari scuola: dopo la sentenza della Corte di Giustizia Europea chiediamo risposte chiare al Governo

Vertenza precari: 22 gennaio, incontro informativo a Roma

Vertenza precari: 21 gennaio, incontro ad Alessandria

Tutte le notizie canale scuola

Altre notizie di interesse

La FLC CGIL condanna ogni forma di terrorismo

Conoscenda 2015. Saggezza e follia del digitale

Feed Rss sito www.flcgil.it

Scegli di esserci: iscriviti alla FLC CGIL

Servizi assicurativi per iscritti e RSU FLC CGILut.php?u=f807b75e4fe3e0fbe16d1c834eb633e4&m=1224

FLC CGIL Più risorse, meno chiacchiere. La scuola non è uno spot

Da: flcgil
Date: 9 gennaio 2015 00:10
Oggetto: [FLC CGIL] Più risorse, meno chiacchiere. La scuola non è uno spot

Logo FLC CGIL

Più risorse, meno chiacchiere. La scuola non è uno spot

Anno nuovo, solita vecchia propaganda.
Il video del premier sulla Buona Scuola apparso sul canale YouTube del Governo è l’ennesimo spot dal sapore vagamente millantatorio che, guardandosi bene dall’indicare nel merito obiettivi e contenuti, annuncia l’apertura di una misteriosa fase 2 del processo “democratico” di riforma, inaugurato dall’annuncio di fine estate de “La Buona Scuola” che, sempre a sentir Renzi, sarebbe stato boicottato dai mass-media…
Così il premier ci augura il buon anno segnalandoci che dopo la “grande apertura al dibattito”, dopo le fanfare, la tournée ministeriale, il mega-sondaggio strombazzato da pubblicità e giornaloni (sui cui esiti poco e nulla è dato sapere), ora si farebbe sul serio. “Entro fine febbraio scriviamo i decreti”, ci avverte Matteo, voi continuate pure a partecipare, a discutere, a criticare… “è una ricchezza”. Intanto noi tiriamo avanti.
Il sondaggio della FLC CGIL, realizzato da Quorum in contemporanea con quello del Governo, racconta un’Italia diversa: chi fa la buona scuola tutti i giorni – insegnanti, studenti, personale ATA, dirigenti scolastici – sa bene come stanno le cose: tagli, risorse che mancano, blocco dei contratti e degli stipendi, una fumosa e tragicomica cancellazione degli scatti d’anzianità a favore di una meritocrazia stracciona e dirigista (con quote già decise dall’alto, ogni anno, e il connesso rischio dell’arbitrio e della discrezionalità) e una sentenza della Corte di Giustizia Europea (a seguito della causa dei sindacati, tra cui la FLC CGIL) che impone all’Italia l’assunzione di TUTTI i precari della scuola (kit volantini e brochure).
Non c’è bisogno di annunci, insomma, né tantomeno di paroline magiche, ma di risorse e idee per rilanciare la scuola e l’istruzione pubblica: le chiacchiere stanno a zero.

Fai la scuola giusta | Guarda il video

Cordialmente
FLC CGIL nazionale

In evidenza

Iscrizioni nella secondaria superiore: come richiedere specifici curricoli o curvature

Contratto di lavoro: le nostre proposte per il rinnovo

Come si va in pensione nella scuola nel 2015? Scadenza domande 15 gennaio

Elezioni RSU 3, 4 e 5 marzo 2015: modulistica

Notizie scuola

Precari scuola: dopo la sentenza della Corte di Giustizia Europea chiediamo risposte chiare al Governo

Stipendio supplenti: un’emissione speciale e una urgente a gennaio

Prorogata l’elezione del CNPI. La velocità (finta) del Governo non fa rima con legalità

Il MIUR pubblica il testo definitivo del PON “Per la Scuola – competenze e ambienti per l’apprendimento”

La commissione europea adotta il PON “Inclusione sociale”

TFA secondo ciclo: chiarimenti su iscrizione ai corsi, opzioni, soprannumero e “congelamento”

Formazione iniziale: definita la ripartizione regionali dei tutor del tirocinio per il 2014/2015

Formazione iniziale: specializzazione sostegno: ripartito il contingente per il II ciclo 2014/2015

Programma annuale 2015: seminario nazionale a Firenze il 9 gennaio

Informativa MIUR sul Regolamento del nuovo concorso per dirigenti scolastici

Vertenza precari: lunedì 12 gennaio incontro a Siracusa

Tutte le notizie canale scuola

Altre notizie di interesse

Morta Baldina Di Vittorio, il cordoglio della FLC CGIL

Conoscenda 2015. Saggezza e follia del digitale

Feed Rss sito www.flcgil.it

Scegli di esserci: iscriviti alla FLC CGIL

Carta dei servizi CGIL 2014

Servizi assicurativi per iscritti e RSU FLC CGIL

Vuoi ricevere gratuitamente i prossimi numeri del Giornale della effelleci? Clicca quiut.php?u=f807b75e4fe3e0fbe16d1c834eb633e4&m=1222